Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore.

Ecco le novità introdotte dal DL 7 gennaio 2022 , n. 1.

Obbligo vaccinale:

dall’8 gennaio fino al 15 giugno, è previsto l’obbligo vaccinale per le persone che abbiano compiuto 50 anni, salvo esenti dalla vaccinazione. L’obbligo si estende a coloro che compiranno 50 anni nel periodo di vigenza dell’obbligo.

Super green pass sui luoghi di lavoro:

dal 15 febbraio, i lavoratori con più di 50 anni o che compiranno 50 anni nel periodo di vigenza, dovranno mostrare il c.d. green pass rafforzato, ottenibile mediante vaccinazione o guarigione. La verifica verrà svolta con l’uso della app Verifica C-19 o sistemi equivalenti, previsti dalla normativa vigente.

Viene esteso alle imprese oltre i 15 addetti, la possibilità di sostituire i lavoratori privi di green pass rafforzato che, quindi, perderanno lo stipendio fino alla fine del contratto con il sostituto.

Personale esente dalla possibilità di vaccinarsi: viene introdotta, come era già indicato nelle scuole, la possibilità di spostare i lavoratori che non possono vaccinarsi a mansioni diverse dove sussista un minor rischio di contagio.

Estensione dell’obbligo di green pass

Dal 20 gennaio fino al 31 marzo 2022, è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19, c.d. green pass, l’accesso ai seguenti servizi e attività, nell’ambito del territorio nazionale:
a) servizi alla persona (estetisti, parrucchieri, …).
Dal 1 febbraio 2022 anche per pubblici uffici, servizi postali, servizi bancari e finanziari, attività commerciali.

Obbligo vaccinale nelle scuole:

dal 1 febbraio scatta l’obbligo di vaccinazione per il personale delle università, istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica e degli istituti tecnici superiori.

Gestione dei casi di positività nelle scuole:

– scuole dell’infanzia: basta un positivo per determinare la sospensione per 10 giorni;

– scuole primarie: in caso di positività di 1 alunno, si fa lo screening della classe alla notizia del positivo e ripetuto dopo 5 giorni. In presenza di almeno un altro caso, si attiva la didattica a distanza per 10 giorni;

– scuole secondarie 1 grado: in caso di positività di un allievo, si attiva l’autosorveglianza e uso di mascherina FFP2.

Con due positivi, la didattica in presenza con FFP2 continua solo per gli allievi che hanno concluso il ciclo vaccinale o che risultano guariti da meno di 120 giorni. DAD per gli altri.

Con 3 positivi DAD per 10 giorni per tutti;

Tamponi gratuiti: prevista la somministrazione gratuita di tamponi per la popolazione scolastica delle scuole secondarie a fronte di prescrizione del proprio medico curante.

Qui sotto la possibilità di scaricare il DL 7 gennaio 2022 , n. 1.

DOWNLOAD