Contributi per certificazioni di Qualità, Ambiente, Sicurezza e non solo

E’ stato pubblicato sul BUR n. 6 del 21 gennaio 2011 il bando per la concessione di contributi per l’ottenimento di certificazioni da parte di PMI.

Le risorse pubbliche ammontano ad euro 5.867.100,00

Sono ammesse le PMI aventi sede operativa nel territorio della Regione Veneto, appartenenti ai settori di attività B, C, D, E, F, G, J, M, N, Q, R, S (codici Istat Ateco 2007).

Il bando finanzia gli interventi riguardanti le seguenti forme di certificazione volontarie, singolarmente o integrate fra di loro:
– UNI EN ISO 9001:2008
– UNI EN ISO/TS 16949:2009
– UNI EN ISO 22000:2005
– UNI EN ISO 22005:2008
– UNI EN ISO 10854:1999
– UNI EN ISO 3834
– UNI EN CEI 16001:2009
– BRC
– IFS
– UNI CEI EN ISO IEC 17025:2005
– ISO/IEC 20000 IT
– UNI EN ISO/IEC 27001:2005
– SA8000:2008
– OHSAS 18001:2007
– ISO 14001:2004
– ECOLABEL
– Marcatura e/o certificazione aziendale di prodotti e/o di sistema

Sono ammissibili a contributo le spese relative alla realizzazione di un progetto di consulenza esterna qualificata, da realizzarsi nel territorio della regione Veneto presso la sede operativa dell’impresa richiedente il contributo.
Sono escluse le spese finalizzate al mero adeguamento dell’impresa a norme di legge.
I progetti dovranno concludersi con l’ottenimento delle relative certificazioni.

Intensità e regime di aiuto
I contributi in conto capitale sono concessi nella misura del 50% della spesa ammissibile. Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa è pari ad euro 40.000,00.
La sovvenzione non è cumulabile con altri benefici per il medesimo intervento derivanti da altre norme e provvedimenti regionali, statali e comunitari.

Presentazione delle domande di contributo
Le domande dovranno essere presentate all aRegione Veneto entro e non oltre il 31 marzo 2011.

Istruttoria delle domande
L’istruttoria delle domande, al fine di verificarne le condizioni di ammissibilità ed attribuirne il punteggio, sarà conclusa entro il 30 giugno 2011.
Le domande ammissibili e non finanziabili per esaurimento delle risorse saranno oggetto di scorrimento della graduatoria, qualora si rendessero disponibili ulteriori fondi ovvero a seguito di rinunce o revoche.

Realizzazione degli interventi
Le attività inerenti all’intervento finanziato devono essere interamente realizzate, fatturate e pagate entro il 28 febbraio 2013 e la rendicontazione inviata entro il termine del 15 maggio 2013.

Contattaci per un preventivo di progetto di consulenza esterna qualificata