Gestione dei Rifiuti in Azienda

Gestione dei Rifiuti in Azienda

Per gestione dei rifiuti si intende l’insieme delle attività volte a gestire l’intero processo, dalla produzione del rifiuto fino allo smaltimento finale, compresi la raccolta, il trasporto, il trattamento, il riutilizzo. La finalità è ovviamente quella di ridurre gli effetti di una cattiva gestione sulla salute dell’uomo e dell’ambiente.

A riguardo SIRIA srl ha al proprio interno esperti qualificati che operano da anni sull’argomento e può di conseguenza diventare un partner affidabile per le aziende. Possono essere forniti consigli circa la più idonea classificazione dei rifiuti prodotti finalizzata ad assegnare il codice CER di riferimento.

SIRIA srl è in grado di fornire indicazioni circa la migliore modalità di trattamento del rifiuto, intesa come effettivo deposito (al fine di evitare danni per l’ambiente o la salute delle persone), oltre alla selezione del sistema di recupero o smaltimento.

Sicuramente però il più valido aiuto consiste nella capacità di accompagnare le aziende proprio nella gestione amministrativa del rifiuto stesso, accrescendo nel tempo la cultura aziendale del personale in materia e rendendolo di conseguenza pronto ad affrontare i differenti adempimenti e richieste normative.

Ovviamente SIRIA srl non vuole sostituire l’azienda nel suo processo decisionale ed organizzativo, ma si propone come partner nella realizzazione di un obiettivo importante, ossia la dimostrazione del proprio impegno in materia di ambiente attraverso la certificazione del proprio sistema organizzativo.


APPROFONDIMENTO

La strategia adottata dall’Unione Europea e recepita in Italia con il D.L.vo 152/06 affronta la questione dei rifiuti delineando una serie di priorità rappresentate da:

  • Riduzione della produzione del rifiuto attraverso lo sviluppo di tecnologie pulite, l’ideazione e messa in commercio di prodotti che non contribuiscano alla produzione di rifiuti ed all’inquinamento, i miglioramenti tecnologici per eliminare la presenza di sostanze pericolose nei rifiuti;
  • Prevenzione della produzione di rifiuti attraverso la corretta valutazione dell’impatto ambientale di ogni prodotto durante il suo intero ciclo vitale;
  • Recupero dei rifiuti attraverso il riutilizzo, il reimpiego ed il riciclaggio anche a fini energetici.

Solo per quanto riguarda il materiale che non è stato possibile riutilizzare e poi riciclare si possono adottare soluzioni di smaltimento effettivo, come l’avvio a discarica.

Gli obiettivi hanno seguito una politica differenziata tra i rifiuti urbani ed i rifiuti speciali ossia tra i rifiuti derivanti essenzialmente dalle attività domestiche e da quelle derivanti da attività produttive a qualsiasi titolo.

Infatti in quest’ultimo caso viene richiesta una attenta verifica ed un controllo dell’intera filiera a carico del produttore del rifiuto.

I produttori di rifiuti speciali, pericolosi e non, sono in particolare tenuti:

  • a codificare e classificare i rifiuti che producono;
  • a detenerli nel rispetto delle condizioni del deposito temporaneo;
  • a provvedere al loro recupero o smaltimento attraverso la consegna a soggetti abilitati (smaltimento o recupero tramite terzi);
  • ad osservare gli obblighi amministrativi.

In particolare gli adempimenti amministrativi fino ad oggi sono stati rappresentati dal registro di carico e scarico e dai formulari di identificazione del rifiuto, inteso quest’ultimo come documento di trasporto, oltre ad una dichiarazione annuale MUD, il futuro è rappresentato da una loro informatizzazione attraverso l’applicazione del cosiddetto sistema SISTRI.

L’obiettivo del sistema è sicuramente quello di semplificare da un lato  le procedure e gli adempimenti riducendo anche i costi nonché dall’altro permettere al sistema pubblico un efficace anche se virtuale sistema di controllo della raccolta, trasporto e destino del rifiuto prodotto. Come tutti i sistemi nuovi, ovviamente, anche questo richiede un po’ di tempo per essere effettivamente attivo e compreso, oltre a garantire la risoluzione di una serie di problemi a carattere tecnico.

Siamo però convinti che una volta effettivamente a regime, il sistema possa effettivamente semplificare la gestione aziendale dei rifiuti, almeno per quel che concerne l’ambito strettamente amministrativo.

Contattaci per valutare come gestire o migliorare la gestione dei rifiuti in azienda.